Scienza, professione, gioventù: rifrazioni weberiane

Special Price €10,63

Prezzo Pieno: €12,50

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Biblioteca di Studi Filosofici
2008, pp 240
Rubbettino Editore, Filosofia e Religione, Storia della filosofia occidentale
isbn: 9788849820997
In un precedente volume Massimilla ha ricostruito i termini e il significato dell'aspro dibattito sulla scienza come professione accesosi in Germania negli anni immediatamente successivi alla pubblicazione di Wissenschaft als Beruf (1919). Il nucleo tematico attorno al quale ruotano i saggi raccolti in questo nuovo libro è ancora il vario e complicato rifrangersi , nelle interpretazioni di allievi, avversari e interlocutori , delle tesi weberiane sulla scienza, sulla professione e sul loro reale rapporto con i bisogni e le domande della gioventù. Ma la ricerca si estende ora lungo un arco temporale più ampio per far luce su alcuni dei presupposti e degli esiti della polemica in questione. Da tale prospettiva vengono prese in esame e poste fra loro a confronto le posizioni (non di rado mutevoli) di autori come Arthur Salz, Alexander Schwab, Edith Landmann Kalischer, Klaus Mann, Erich von Kahler, Carl Heinrich Becker, Ernst Kantorowicz.