San Simplicio in Olbia e la diocesi di Civita
Studio artistico e socio-religioso dell'edificio medievale

Special Price €10,20

Prezzo Pieno: €12,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Spiritualità e Promozione Umana
2011, pp 218
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849830910
La basilica minore di San Simplicio di Olbia è certamente il più importante monumento romanico della Gallura e uno dei principali edifici costruiti nell'isola di quello stile. La ricerca monografica di Agus, primo tassello del progetto di ricerca Mneme, del quale è il curatore, sviluppato in sinergia tra il Comune di Olbia e l' I.S.S.R Euromediterraneo, mette in evidenza tutti quelli che sono gli aspetti peculiari di questo straordinario monumento del primo romantico sardo attraverso l'analisi particolareggiata di ogni componente architettonica e scultorea dell'edificio. Il testo parte dall'analisi del sito su cui insiste la basilica, giungendo alla conclusione che l'area simpliciana fu interessata da insediamenti adibiti a curia episcopale e cancelleria giudicale. Tra le novità è da segnalare lo studio del piccolo bassorilievo marmoreo della facciata, che Agus data al primo decennio del VII secolo; anche se la più importante scoperta è lo studio proporzionale e metrico dal quale emerge che l'edificio sia stato progettato e proporzionato in piedi carolingi, un'unità di misura molto rara in uso presso le maestranze padane fino alla metà del XI secolo, il porta a retrodatare l'impianto della basilica di almeno cinquanta o cento anni rispetto a quanto fino a oggi gli studiosi ritenevano. Chiudono il volume una ricca mole di documenti, le tavole e le immagini.