Pubblici dipendenti
Una nuova riforma?

A cura di Giuseppe Della Rocca

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2007, pp 236
Rubbettino Editore, Economia e Finanza
isbn: 9788849817317
Gli anni dal 1993 a oggi sono stati cruciali per la riforma del lavoro pubblico. Essa ha coinvolto non solo l'assetto, gli attori, la struttura, della contrattazione collettiva, ma anche l'organizzazione, il ruolo e lo status della dirigenza e le politiche del personale. Il volume, che raccoglie i contributi di autorevoli esperti della materia, vuole fare un bilancio di più di dieci anni di questa esperienza. Ne vengono analizzati e discussi i risultati e vengono indicate anche alcune possibili soluzioni ai limiti sino ad ora riscontrati. I contributi prendono in esame i contenuti ma in particolar modo le procedure della contrattazione nazionale, le politiche retributive e il costo del lavoro, i problemi emersi con la graduale, ma decisa affermazione della contrattazione integrativa nelle singole unità organizzative. Vengono, in particolare, messi in luce i limiti riscontrati nello sviluppo delle risorse umane e nella definizione dello status e delle prerogative manageriali della dirigenza pubblica, nonché quelli del ruolo esercitato dal sindacato. Il tema centrale è quello del ruolo della“politica” come funzione rilevante per la realizzazione della riforma. Il volume mette in luce come il modo in cui la“politica” ha condizionato l'autonomia dei diversi attori ha di fatto cambiato le prospettive iniziali della riforma.