Massimo Bagarani, Antonio Bonetti
Politiche regionali e Fondi Strutturali
Programmare nel sistema di governo della UE

Special Price €12,75

Prezzo Pieno: €15,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Scaffale Universitario
2006, pp 296
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849814095
Nello scorcio degli anni Novanta, in concomitanza con l'avvio della programmazione dei Fondi Strutturali per il ciclo 200-2006, viene avviata una nuova stagione di politiche regionali in Italia: la "nuova programmazione" . Essa si pone quale crocevia dei vincoli e delle opportunità della politica di coesione della UE che, proprio in quegli anni, ha contribuito maggiormente al rinnovamento dei processi decisionali e amministrativi della P.A. italiana in materia di politiche strutturali di sviluppo. Il libro, descrivendo la formazione dei processi decisionali sia dal lato storico che metodologico e proponendo un approccio innovativo all'analisi dei programmi regionali, evidenzia come le Regioni del QCS, amministrativamente più deboli, abbiano saputo, in fase di programmazione, smarcarsi de facto dalla rigida ragnatela disegnata dalla architettura istituzionale comunitaria e differenziare adeguatamente le strategie. A fronte di questo elemento positivo il lavoro segnala la presenza di criticità che possono condizionare negativamente la stessa programmazione dei fondi per il ciclo 2007-2013, come il possibile indebolimento dei processi di costruzione e attuazione dei programmi, dal lato comunitario, e la mancanza di un completo coordinamento dei paralleli strumenti di intervento nazionali (quali Intese Istituzionali, e strumenti negoziali) con quelli comunitari, dal lato nazionale.