Giuseppe Limone
Persona e memoria
Oltre la maschera: il compito del pensare come diritto alla filosofia

Special Price €23,80

Prezzo Pieno: €28,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Biblioteca di studi filosofici
2017, pp 364
Rubbettino Editore, Filosofia e Religione, Storia della filosofia occidentale
isbn: 9788849849769
Tag: personalismo, Sartre, Ricour, solipsismo, nichilismo

Che cosa è, nel mondo umano, la persona? Tutto. Che cosa è, in tanti spazi del mondo contemporaneo, la persona? Nulla. Su questo tutto e su questo nulla è necessario oggi urgentemente interrogarsi. Questo libro affronta una doppia avventura: individuare i molti significati storicamente nascosti nella parola “persona” e gli impervi significati speculativamente nascosti nell’essere persona. Ciò, allo scopo di mostrare come le due avventure possano, a un certo punto, sovrapporsi, interrogandoci daccapo. All’analisi emergono con forza inediti nuclei speculativi: la molteplice natura della metafora, la differenza di statuto fra l’idea e il concetto, la conoscenza scientifica nella sua miseria classificatoria, la spaesante consonanza fra l’idea matematica della sezione aurea e la ternarietà intrinseca nell’essere persona, l’impensato corrispondersi a specchio fra l’incompletezza strutturale dei sistemi formali e l’inclassificabilità esistenziale della persona, la catastrofe come momento speculativo intorno a cui è possibile superare l’opposizione tra cognitivismo etico e non-cognitivismo etico, l’emergente centralità – paradossalmente in negativo – della singolarità umana nella nuova temperie planetaria, caratterizzata da complessità e velocità. Si fa luce, in questo spazio speculativo, una nuova identità del nesso intrinseco fra la persona e la memoria, intendendo questa non come “aver memoria”, ma come “essere memoria”.

Potresti essere interessato ai seguenti libri