Perchè l'Italia non può fare a meno dell'industria farmaceutica

A cura di ,

Special Price €13,60

Prezzo Pieno: €16,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2012, pp 160
Rubbettino Editore, Storia, Storia: argomenti specifici
isbn: 9788849836769

In questo volume si vuole rappresentare il ruolo dell’industria farmaceutica nel sistema economico italiano. Ruolo tutt’altro che trascurabile (benché nei fatti troppo spesso trascurato dai policy-makers ma anche dagli opinion leaders), specie perché in netta controtendenza nell’ultimo decennio rispetto al declino produttivo e al mancato decollo nel Paese di un’industria high-tech di dimensioni adeguate. Oggi, tra apporto diretto e indiretto, l’industria farmaceutica vale l’1,5% del PIL italiano ma ancora di più in termini di export, investimenti diretti esteri, R&S, produttività e parità di genere. Ecco perché occorre pensare al settore non solo come una voce di spesa del Servizio sanitario nazionale ma anche come un pilastro fondamentale della competitività dell’industria italiana.