Philip James Elmhirst
Nella terra dei "selvaggi d'Europa"

Special Price €6,72

Prezzo Pieno: €7,90

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Viaggio in Calabria
2010, pp 110
Rubbettino Editore, Storia, Storia della Calabria, Letterature di viaggio, Guide naturalistiche
isbn: 97849827194

Era il 1805, quando Elmhirst prese servizio come marinaio scelto (able seaman) a bordo della cannoniera “africa”, 64 cannoni e 500 uomini al comando del capitano digby. Proprio in quell’anno prese parte alla storica battaglia di trafalgar, dopo di che, fra il 1808 e il 1812, nel corso di un’azione di pattugliamento nell’adriatico per intercettare le navi addette al rifornimenti della truppe francesi che occupavano le isole ionie, e a seguito di un naufragio, fu catturato e fatto prigioniero in calabria dove rimase dal settembre 1809 all’aprile 1810. lo stato della calabria a quei tempi era molto difficile, mancavano le strade, città e paesi erano distrutti dai terremoti, la proprietà delle terre era concentrata nelle mani di grandi proprietari che vessavano i contadini più dei nobili di una volta, gravosi balzelli erano imposti alla popolazione dagli occupanti francesi per il mantenimento delle truppe, bande di briganti facevano la guerriglia ai francesi. questa è la realtà che emerge dal racconto dell’ufficiale inglese che ne parla con sofferta partecipazione, perché lui nella terra dei “selvaggi d’europa” non si è trovato poi così male.