Mons. Giuseppe Vairo
Partecipazione al Concilio Vaticano II, tematiche conciliari e "Questione meridionale ecclesiale" nel suo Magistero Episcopale 1962-1993

Special Price €20,40

Prezzo Pieno: €24,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Spiritualità e promozione umana
2009, pp 500
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849822243
Prefazione di Pietro Borzomati
Lo stile e gli orientamenti di mons. Giuseppe Vairo hanno generato un radicale rinnovamento nell’interpretazione della teologia e nella stessa pastoralità delle chiese da Lui guidate. Conoscitore già nel 1955 di J. Maritain, dei teologi transalpini in genere e di quelli della Nouvelle Thèologie, Vairo è un precursore ed un vescovo “conciliare prima del Concilio”. La prima lettera pastorale Il Dialogo, vuole impostare il suo servizio episcopale sul dialogo tra Dio e l’uomo, coinvolgendo la realtà diocesana e anticipando lo spirito che riguarderà sia l’evento conciliare, sia l’enciclica sul dialogo di salvezza Ecclesiam suam di Paolo VI. Questa pubblicazione è un tentativo di approfondimento sul contributo del Vescovo Vairo al Concilio Vaticano II e alla questione meridionale ecclesiale, durante il suo Magistero. Essa ha inteso portare alla luce tematiche, ampiamente possedute dal sacerdote, quali: la centralità del mistero di Cristo; la Sacra Scrittura come anima del sapere teologico; la teologia dogmatica dai temi biblici, ai contributi dei Padri (orientali e occidentali), ai dogmi storici; l’approfondimento della dottrina (in accordo con San Tommaso); la teologia morale; il diritto canonico e la storia della Chiesa (secondo la costituzione dommatica Lumen Gentium); la liturgia (secondo le norme della costituzione Sacrosanctum Concilium). Presente a tutti i lavori conciliari e alle attività delle sue chiese di Gravina ed Irsina, si è distinto per il savoir faire intelligente e generoso.