Maria Elisabetta Bottecchia Dehò
Mariologia in Maria Giuseppina Oliveto (suor Maria Joseph) (1894-1986)
Pagine autobiografiche inedite

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Spiritualità e promozione umana
2007, pp 204
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849814286
Prefazione di Pietro Borzomati
Questo secondo volume dedicato alla spiritualità di Maria Joseph (1894-1986) della Congregazione delle Serve di Maria di Galeazza, al secolo Maria Giuseppina Oliveto, propone la mariologia dell'autrice, quale appare espresso in un suo testo autobiografico qui editato. Diario personale ed intimo, che suor Maria Joseph avrebbe voluto non rivelare, conservando solo nel cuore quanto esso contiene: per obbedienza, tuttavia, lo aprì al suo confessore. La suggestione che lo pervade nasce dalla sua stessa natura: è il percorso di una vita scandita tutta e solo dal tempo di Dio. Esso si snoda come "cantico di riconoscenza e di amore a Maria" che nelle sue "materne misericordie" ha voluto privilegiare del suo "materno sorriso una piccola anima". Tema, questo, della piccolezza spirituale, che si pone a fondamento della spiritualità e della dottrina di Maria Joseph, quale affiora in ogni sua pagina ed appare nell'interpretazione del Magnificat: «Maria nel suo Magnificat canta la sua piccolezza e si dichiara piccola, umile e povera; canta, cioè, l'umiltà del suo cuore; per questo dice: Lui, l'Onnipotente, ha guardato alla mia piccolezza ed ha fatto in me grandi cose». L'idea fondamentale del paradosso cristiano, con il rovesciamento di valori che esso implica, trova nel testo qui proposto espressione piena e soluzione esemplare.