Manuale di procedure assistenziali

Special Price €15,30

Prezzo Pieno: €18,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Rubbettino Scientifica
2003, pp 366
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849807112
L’idea di pubblicare un Manuale di Procedure Assistenziali nasce e si sviluppa durante un percorso formativo per tutta l’area infermieristica durato un anno. L’obiettivo del percorso è stato quello di fornire agli Infermieri metodi e strumenti per l’erogazione di un’assistenza quanto più possibile pianificata e stimolarli a perseguire livelli qualitativi sempre più elevati delle cure prestate ai pazienti. Conclusa la fase della Formazione, era il 1999, approvata la Legge 42 sull’abolizione del mansionario e prospettandosi l’autonomia professionale del profilo dell’Infermiere, abbiamo proposto ai colleghi del settore di formare gruppi di lavoro nelle varie Unità Operative, al fine di predisporre le procedure assistenziali sulle attività erogate. Lo scopo era quello di uniformare i metodi di lavoro dell’èquipe infermieristica, correggere comportamenti errati e diminuire quelli difformi. Quasi tutte le Unità Operative dei due Presidi Ospedalieri di Soveria Mannelli e Lamezia Terme aderirono alla proposta dell’Unità Operativa Formazione e Qualità. Nel 2000, nel corso di una iniziativa aziendale, abbiamo presentato la prima stesura del Manuale ad uso interno. Successivamente, considerata l’eco favorevole al lavoro prodotto dagli Infermieri dell’Azienda, d’intesa con i gruppi di lavoro, si è proceduto alla revisione e al completamento del Manuale per la sua pubblicazione. I gruppi di lavoro formati allo scopo sono stati invitati a revisionare e a completare le procedure della propria Unità Operativa. In questa fase è nata l’esigenza di formare un piccolo gruppo di coordinamento con il compito di raccogliere e rivedere le procedure di tutte le Unità Operative. Ma gli infermieri disponibili a fare questo lavoro erano alla loro prima esperienza. L’obiettivo era ambizioso e il rischio di non riuscire a portare a termine l’impegno altrettanto elevato. L’Unità Operativa, si è quindi attivata per individuare un ente accreditato che potesse supervisionare e dare uniformità metodologica al lavoro. La scelta è caduta sull’Istituto Oncologico Europeo di Milano. Nel corso di questi anni diversi professionisti del Settore Sanitario hanno apprezzato questo lavoro, oltre che per il suo contenuto, soprattutto per aver coinvolto tanti infermieri al progetto. Oggi si può affermare che un’Azienda come quella di Lamezia Terme, con tanti problemi organizzativi e strutturali e da diversi anni con discontinuità gestionale, ha raggiunto l’obiettivo di pubblicare un Manuale di Procedure Assistenziali, scritto da proprio personale infermieristico. In tale contesto non è stato facile tenere alta la motivazione, soprattutto quando gli operatori dell’Istituto, durante il primo incontro, hanno messo in discussione l’intero lavoro. Questo era il loro compito, erano stati chiamati per questo. Ma immaginate il sentimento di chi ha curato tutto il lavoro per circa due anni. Molta strada deve ancora fare l’Assistenza Infermieristica a Lamezia Terme. Ma questa passa attraverso l’obiettivo di una seria Programmazione Sanitaria tale da motivare tutto il personale dell’Azienda, che in diverse occasioni, ha dimostrato di avere competenza e professionalità. I nostri ringraziamenti vanno a tutti gli infermieri che hanno contribuito alla stesura del Manuale, per aver capito l’importanza del lavoro anche in momenti difficili, agli Operatori dell’Istituto Oncologico Europeo di Milano che nonostante i molti impegni, hanno accettato di fornire il supporto metodologico agli autori del Manuale, ai Direttori delle Unità Operative ai quali è stato tolto personale prezioso per l’assistenza e infine al professor Spinsanti che con tanta semplicità, nella sua immensa cultura, ha saputo con poche parole motivarci e spingerci ad andare avanti. (dalla Presentazione di Clementina Fittante, Responsabile U.O. Formazione e Qualità Azienda Sanitaria N. 6 Lamezia Terme)