Manlio Rossi-Doria
Un riformatore del Novecento

Special Price €25,50

Prezzo Pieno: €30,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Collezione di Studi meridionali
2011, pp 722
Rubbettino Editore, Biografie e storie vere, Storie vere
isbn: 9788849827743
Con la biografia politica di Manlio Rossi-Doria viene rimesso al centro della interpretazione del Novecento italiano il tema del meridionalismo che era stato messo in ombra, frettolosamente, nell’ultimo trentennio. Il suo nome figura accanto ad Eugenio Colorni, Ernesto Rossi e Norberto Bobbio, come uno degli intellettuali più interessanti del Novecento europeo. Nella sua vita di intellettuale persegue con lucidità e coerenza il rapporto tra lo studioso di economia agraria con il militante politico. Rossi-Doria è stato un politico anomalo ed un intellettuale non conformista: prima giovane militante comunista, poi, durante la Resistenza e dopo la guerra, protagonista nella vita del Partito d’Azione e poi dal 1948 impegnato nella opera della trasformazione dell’agricoltura meridionale culminata con la legge di riforma agraria. Dalla seconda metà degli anni Cinquanta fino agli anni Ottanta è protagonista critico nella vita interna del Partito socialista, partecipa alla stagione delle riforme degli anni Sessanta e Settanta, ne denuncia i limiti con le sue analisi scomode, senza abbandonare mai il suo ottimismo di fondo; pone in primo piano il problema della mancanza in Italia di un partito riformista di massa, e denuncia l’inadeguatezza delle classi dirigenti. Della sua vita privata e pubblica Rossi-Doria ha lasciato testimonianze numerose: le memorie e un ricchissimo archivio. Sulla base di questi documenti e grazie a una paziente ricerca condotta in archivi pubblici e privati, Misiani con questo volume ha tracciato per la prima volta un profilo completo della vita e dell’azione politica di Rossi-Doria, estendendo la ricerca sull’origine delle idee oltre i confini della produzione intellettuale, andando alle circostanze contingenti nel senso più ampio del termine, includendo la famiglia, l’ambiente culturale e le ideologie. Si sono riunite in un medesimo racconto le idee astratte e i sentimenti individuali, al fine di portare alla luce il senso della libertà crocianamente intesa e la soggettività nella storia. Sono venuti allo scoperto gli intrecci che tengono unita la vicenda del meridionalismo italiano con la storia della democrazia nel Novecento. Minuziosa e appassionata questa biografia ci porta a contatto diretto con una vicenda umana e politica fuori dal comune e ne conferma a un tempo l’importanza e il fascino.

Potresti essere interessato ai seguenti libri