"Libertà vo' cercando..."
Diari 1934-1938

A cura di

Special Price €17,00

Prezzo Pieno: €20,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2004, pp 418
Rubbettino Editore, Storia
isbn: 8849806981
Prefazione di Piero Craveri
Gli anni terribili del '900, dal 1933 al 1938, segnati dall'avvento di Hitler, dalle guerre d'Etiopia e di Spagna, dal cedimento di Monaco e dall'Anschluss, dall'inizio della campagna antiebraica, dalle grandi purghe staliniane e dalla feroce espansione militare del Giappone imperiale, fanno da sfondo, come oggetto continuo di riflessione, alle pagine del Diario di Michele Cifarelli.
La formazione culturale di Cifarelli, quale si evince da queste pagine del suo Diario, contiene già in nuce quella vocazione politica di liberalismo esistenziale, che produce distanze, dal comunismo, ad esempio, oltre che dal fascismo, e che è peculiare e consapevole condizione della solitudine di un laico. Del resto, queste pagine preannunciano quelle che saranno le direttive spirituali dell'intera sua vita.
Il Diario di Cifarelli è anche la testimonianza della formazione di un gruppo di giovani antifascisti, che venne naturalmente costituendosi, a Bari, intorno a Tommaso Fiore. Tutti gli scritti elaborati in quegli anni dai giovani liberal-socialisti pugliesi testimoniano il notevole livello di maturazione politica, facendone un gruppo davvero non periferico nel generale processo di incubazione della nuova Italia democratica.