La vera verità sulle pensioni

Special Price €5,10

Prezzo Pieno: €6,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Quaderni di Novae Terrae
2007, pp 46
Rubbettino Editore, Economia e Finanza, Finanza e contabilità
isbn: 9788849819502
Il problema delle pensioni è all'attenzione dell'opinione pubblica da almeno 15 anni, cioè da quando è iniziato il percorso restrittivo di riforma del sistema previdenziale italiano. Ma dopo il varo di ben cinque riforme, il sistema è ancora troppo pesante per le casse dello Stato, pur fornendo prestazioni non adeguate - ossia "leggere" - per la maggioranza dei pensionati. In effetti il welfare state sta dando poco a tanti e tanto a pochi per una serie di gravi errori di politica economica e sociale commessi tra la fine degli anni 60 e la fine degli anni 80. Domani lo Stato assicuratore darà poco a tutti.
l'Autore spiega con chiarezza come si è arrivati alla crisi del sistema e individua i responsabili di tanta imprevidenza. La "vera verità" è che un grave deficit di cultura in questa delicata materia ha portato il mondo politico e sindacale a "massacrare" la finanza pubblica e a rendere incerto il futuro pensionistico dei giovani. Sono pertanto necessarie ulteriori misure correttive e compensative per evitare che questi paghino domani un prezzo troppo alto per la pessima gestione della previdenza sociale fatta in passato. Fra le misure compensative, secondo l'Autore, è fondamentale una coraggiosa politica di incentivi fiscali per favorire lo sviluppo della previdenza privata integrativa. Tale sviluppo dovrà essere accompagnato da una "rivoluzione" culturale, che metta al bando una certa demagogia populista per dare più spazio all'iniziativa e al senso di responsabilità delle persone. Lo Stato assicuratore ha ormai mostrato tutti i suoi limiti, finanziari e culturali.