La soppressione ecclesiastica dei Cenobiti Camaldolesi
Cause ed effetti dell'azione del cardinale Raffaello Carlo Rossi e dell'abate Emanuele Caronti

Special Price €25,50

Prezzo Pieno: €30,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2019, pp 698
Rubbettino Editore, Storia, Filosofia e Religione, Studi religiosi, Storia religiosa
isbn: 9788849855340

All’inizio del Novecento i Monaci Cenobiti Camaldolesi, nonostante un pas-sato di tutto rispetto, soprattutto in campo culturale, e un pontefice romano tratto dalle loro file nell’Ottocento, si presentano come un istituto numeri-camente ridotto e senza più nessuna significativa proposta culturale. Il libro ripercorre la storia degli ultimi due abbaziati durante i quali si accumula un crescente numero di problemi e tentativi di riforma e rilancio che non rie-scono a mutare il clima di sfiducia ormai serpeggiante tra un piccolo gruppo di monaci che, dopo il 1929, si opporrà sempre più decisamente all’abate generale Vincenzo Barbarossa. Una prima visita apostolica non porterà a nessun risultato, le incaute dimissioni del Barbarossa condurranno alla no-mina del delegato apostolico Emanuele Caronti da parte della Santa Sede. Egli riterrà inutile ogni tentativo di aiuto straordinario e proporrà al card. Raffaello Carlo Rossi la soppressione della congregazione, decretata da Pio XI nel luglio 1935.

Potresti essere interessato ai seguenti libri