La porta dei cronotipi
Tempo-spazio nella narrativa romanza 2
Collana: Medioevo romanzo e orientale
2019, pp 134
Rubbettino Editore, Letteratura, Poesia e Teatro, Storia e critica letteraria
isbn: 9788849858235

Dopo la pubblicazione in questa stessa Collana di una prima raccolta di saggi dedicati allo studio del cronotopo letterario (La porta dei cronotopi. Tempo-spazio nella narrativa romanza, 2014), Antonio Pioletti ne propone una seconda. Sua finalità è duplice: da una parte, lasciare aperta la porta dei cronotopi, cioè ritenere non esaurito un percorso scientifico di analisi di una categoria non riconducibile e riducibile a una teoria generale, ma insistere tramite nuovi sondaggi nel tentativo di cogliere un approccio metodologico atto a contribuire all’interpretazione dei testi anche per via dello studio, appunto, della loro dimensione cronotopica; dall’altra, a distanza di cinque anni dalla pubblicazione della prima raccolta, preso atto del persistere di non pochi fraintendimenti circa il senso dell’analisi dei cronotopi letterari, proporre riflessioni sui momenti fondanti dell’interesse scientifico che il loro studio riveste (Segre e non solo Bachtin), sulla differenza fra specifico artistico e ingenuo “realismo”, sul carattere ambiguo e non di rado forviante della teorizzazione di presunte dimensioni a-temporali e a-spaziali.

Potresti essere interessato ai seguenti libri