La mia Sicilia
romanzo

Special Price €7,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Romanzi
2002, pp 190
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849805039
La fantasia folgorante dell'autore intesse all'avvincente narrazione la satira di costume. Emerge prepotente l'indole contraddittoria dei siciliani, difficili da domare, come la strepitosa natura dell'isola, ebbra di colori folli.
In uno scenario complesso e prodigioso, delirante d'umori terragni, s'innesta la storia del protagonista, che può essere: "Uno, Nessuno e Centomila".
La trama, fiammeggiata d'intermittenti rivelazioni, è sorretta dalla coscienza, legata al vasto patrimonio culturale e tradizionale della Sicilia. Sotto gli occhi del lettore scorre un caleidoscopio di avvenimenti, che intreccia godibili vicende paesane e fantasmagorici eventi universali.
l'atmosfera della grande triade: Verga, Capuana e De Roberto, che apre la stagione della narrativa siciliana e traluce negli scritti d'illustri visitatori, rivive nella penna di Villaroel.
La metafora dei personaggi-pupi è sorretta da una perspicace ironia, che governa emozioni e stati d'animo, manifestati in grotteschi bozzetti allegorici.
Sesso e suggestione si fondono nel complesso mistero, che avvolge l'isola in una magia solare, dove la solitudine diventa scelta del destino.
Fertile scenario d'ogni ambientazione cinematografica, giostra di dominazioni, che ne hanno costruito la millenaria storia, la Sicilia emerge indifferente dal mare dell'omertà.
Perenne recita in cui amore e morte tracimano dalla ribalta dei teatri greci e che nell'immaginario collettivo, trovano assetto liberatorio negli spettacoli popolari.
La grande avventura del romanzo parte dall'attentato alle Torri Gemelle di New York e, in un girotondo da Circo, va a ritroso, toccando le cento facce e le altrettante anime dell'isola.