La fine... di un mondo
...dai resti delle “Torri Gemelle” una nuova teoria delle Relazioni internazionali

Special Price €17,00

Prezzo Pieno: €20,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Saggi
2002, pp 162
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849803257
Le immagini scorrono nell'immaginario di ogni occidentale. L'11 settembre ha segnato un momento di grande dolore ma, nello stesso tempo, anche la necessità di rivedere l'analisi degli eventi e le interpretazioni da attribuire alle dinamiche politiche internazionali nel nuovo secolo.L'11 settembre storicizza un momento, un aspetto trascurato e non valutato, dispersosi nel dominio del mercato e della globalizzazione delle scelte economiche, penalizzando l'elemento umano. Dimenticando quell'universo, piccolo fisicamente, ma grande nei processi, che è l'individuo, il suo patrimonio culturale, le sue aspettative e il suo modo di relazionare con l'altro.Ci si è subito domandati quale sarebbe stata la reazione americana alla tragedia delle Twin Towers, chi sarebbe stato colpito e in che modo. Ma, soprattutto, il cittadino si è chiesto quale sarebbe stato il livello di coinvolgimento dei partners o degli alleati o del mondo intero nella guerra contro il terrorismo internazionale.Ma ci si è chiesto, e ce lo chiederemo ancora, chi potrà realisticamente sostenere lo sforzo di una crisi di lunga durata? Chi garantirà una sicurezza globale per una comunità internazionale sempre più polverizzatasi in tante piccole comunità politiche non più rappresentabili solo dalle organizzazioni internazionali.