La crisi della politica classica nel Novecento
Le soggettività umane nei fenomeni di eversione violenta e di persecuzione che hanno segnato la vita europea dopo il 1914

Special Price €13,60

Prezzo Pieno: €16,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2007, pp 222
Rubbettino Editore
isbn: 8849818697
La crisi della politica classica nel Novecento tratta della realtà psicologica delle politiche eversive del Ventesimo secolo, e si occupa delle politicizzazioni eversive fasciste come di quelle di estrema sinistra. Per quanto riguarda la natura dei fascismi, assume che il maggior lume provenga ancora dalla scuola di Francoforte (o meglio, dall’opera di Adorno), che è possibile leggere depurata sia dei pregiudizi marxisti, sia delle ipotesi psicanalitiche. Quanto alle politicizzazioni di estrema sinistra, La crisi della politica classica nel Novecento sostiene che occorre riflettere su un fenomeno antropologico al quale non si è mai prestata nessuna attenzione: il soggetto politico di estrema sinistra riceve una acculturazione che lo emancipa dalle costrizioni sociali che prima aveva interiorizzato come istituzioni, ma non riceve una formazione globale che gli consenta di conoscere realisticamente la complessità del contesto sociale in cui vive, e quindi di competervi. Perciò, il soggetto politico di estrema sinistra non può tollerare nulla che tenda a ricostruire lo stato di cose che egli ha evertito; il suo nemico più temuto è colui che con il suo comportamento ripristina di fatto una gerarchia sociale tradizionale. Per questa ragione il tempo di Stalin fu improntato dal fenomeno impenetrabile della repressione crudele del tecnico competente e politicamente fidato, o di colui che eccelleva in qualsiasi aspetto della vita sociale. L’ipotesi de La crisi della politica classica nel Novecento è che considerando questa dimensione si riescano a capire il consenso sociale attorno al sistema Staliniano, come le persecuzioni apparentemente immotivate che avvennero in quel tempo.

Potresti essere interessato ai seguenti libri