L'università italiana: un irrimediabile declino?

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Focus
2009, pp 212
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Educazione
isbn: 9788849822816
Il libro ripercorre le vicende dell'università italiana nell'ultimo decennio: l'introduzione del cosiddetto 3+2, la riforma Berlinguer dei concorsi, l'affermazione dell'autonomia degli atenei. Il libro mostra che queste riforme non hanno risolto i tradizionali problemi dell'università , il basso numero di laureati, i lunghi tempi di permanenza in università, l'attrattività sempre più bassa della carriera universitaria italiana. I problemi sono, invece, drammaticamente cresciuti in questi anni.
La situazione di stallo che ha ereditato l'attuale legislatura è il risultato dell'incapacità, insieme, di contrastare il fallimento delle riforme della fine degli anni '90 e di affrontare davvero la questione dell'ammodernamento delle nostre strutture.
Le prospettive future conducono a disegnare due scenari.
Il primo è il declino, il continuo indebolimento di strutture e lauree, da cui si salveranno solo pochi centri eccellenti. Il secondo è una sfida al declino: un piano di ammodernamento dell'università fondato su potenti iniezioni di competitività e efficienza e sorretto da un confronto politico più sensibile agli interessi generali del paese.
Forse, solo l'ottimismo della volontà porta a scommettere ancora sul secondo scenario.