L'olivicoltura spagnola e italiana in Europa

A cura di ,

Special Price €21,07

Prezzo Pieno: €24,79

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2001, pp 396
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849802358
Che cosa hanno in comune l'olivicoltura spagnola e quella italiana? In primo luogo il fatto di essere subalterne ad un sistema industriale dominato dalle multinazionali agro-alimentari, che determina i prezzi alla produzione operandoa tutto campo sul mercato internazionale. In secondo luogo quello di fornire materia prima per la raffinazione, il confezionamento e la distribuzione, restando escluse dai processi in cui si crea valore aggiunto. Il loro problema comune riguarda dunque la determinazione dei prezzi e la partecipazione al valore aggiunto della filiera. Questi due fattori provocano però conseguenze diverse. Mettono in crisi l'olivicoltura italiana; stimolano lo sviluppo e le strategie di quella spagnola. Perchè questa divaricazione? Rispondono a questa domanda studiosi qualificati dei due paesi, che affrontano le problematiche fondamentali con lavori monografici in modo da consentire la comparazione. La prima parte del volume riguarda la situazione generale di Spagna e Italia; la seconda quella dell'Andalusia e della Calabria.