L'imprenditorialità di Israel Kirzner
L'etica della proprietà e la moralità del profitto nel libero mercato imperfetto

A cura di

Special Price €5,94

Prezzo Pieno: €6,99

* Campi Obbligatori

Special Price €5,94

Prezzo Pieno: €6,99

aggiungi al carrello aggiungi alla whishlist

Collana: Saggi
2013, pp 112
Rubbettino Editore, Biografie e storie vere, Biografie, Personaggi storici, politici e militari
isbn: 9788849838381
Cartaceo disponibile
Kirzner è noto per la teoria dell’imprenditorialità, qui esaminata nella sua polemica tra la possibilità di imprenditorialità senza capitali e la fusione del’attività imprenditoriale con quella capitalista. Nelle sue opere c’è però un secondo aspetto: il pensiero politico ed etico, fino ad oggi non sistematizzato. Toccando anche temi quali ignoranza e invidia, fortuna, giustizia (re)distributiva burocratica e allocazione imprenditoriale, Kirzner parte dal’imprenditorialità come caratteristica di qualsiasi azione, giunge a un concetto di profitto come scoperta di opportunità già esistenti e mostra come le risorse, il profitto, la proprietà siano essenzialmente scoperti e non creati. Si delineano così i tratti dell’“etica del finderkeeper”, per una difesa non difensiva del liberalismo.

Potresti essere interessato ai seguenti libri