,
L'Europa dell'identità e della trasparenza
I cittadini dell'UE e il diritto di accesso ai documenti "riservati"

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Scaffale Universitario
2007, pp 140
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849816990
Sentirsi parte dell'Unione europea. Conoscerla nella sua storia e nel presente. Addirittura rivolgersi alle sue istituzioni e ottenere una risposta ai propri quesiti. Il primo dei due saggi contenuti nel volume informa sulla legislazione comunitaria in tema di accesso ai documenti dell'UE, sia d'archivio che d'attualità. Indaga inoltre sul concetto di“trasparenza”, come lo intendono a Bruxelles, e sulla definizione di“diritto di accesso”, che ha superato la prassi della“concessione”. Di fatto sottolinea le contraddizioni dell'UE, impegnata a garantire sì la trasparenza, ma anche a proteggere documenti“la cui diffusione potrebbe ledere gli interessi dell'Unione Europea o di uno o più Stati membri”. Un dilemma fondamentale per le strategie di informazione e di comunicazione. Un potenziale pericolo per il cittadino.Il secondo saggio, dedicato all'identità europea, prende in esame i tentativi del Consiglio d'Europa di costruire un modello comune di insegnamento della storia nei vari paesi membri, organizzando il dibattito fra gli studiosi. Negli anni Cinquanta venne incoraggiata una visione europea e non più nazionale della storia. Poi si cominciò a rivolgere qualche attenzione al resto del mondo. Una terza fase si è aperta, caduto il Muro di Berlino, con la problematica revisione della didattica nei nuovi paesi membri e l'avvicinamento al modello europeistico già elaborato. Nelle conclusioni viene discusso il rapporto fra politica e insegnamento e si critica un eurocentrismo che, pur superando i nazionalismi, fa da ostacolo ad una visione mondiale della storia.