L'economia del tempo e dell'ignoranza

A cura di

Special Price €21,25

Prezzo Pieno: €25,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Biblioteca Austriaca
2002, pp 442
Rubbettino Editore, Economia e Finanza, Problemi e processi economici, Biblioteca liberale, Biblioteca Austriaca
isbn: 8849801718
Prefazione di Lorenzo Infantino
Questo libro è stato originariamente pubblicato nel 1985. Dopo la sua apparizione,“non è più possibile pensare all'economia 'austriaca' come a qualcosa che non sia l'economia del tempo e dell'ignoranza”. Tale lusinghiero giudizio è dovuto a Karen I. Vaughn. Ed è una valutazione condivisa da altri ben noti studiosi. Bruce J. Caldwell ha da parte sua scritto che quello di O'Driscoll e Rizzo è un“libro superbo in termini di stile, di tono e di esecuzione”,“creativo” e“originale”. E ha aggiunto che esso ha“tutto quello che occorre per essere un classico”.Grande merito di O'Driscoll e Rizzo è introdurre, ispirandosi a Bergson, Husserl e Schütz, il“tempo reale” nell'economia. Il che porta a sottoporre a severo vaglio critico le tradizionali concezioni economiche che, utilizzando il tempo spazializzato, cioè a dire quello newtoniano, gettano un velo occultatore su quel processo che, al fluire del tempo, modifica le conoscenze di ciascuno e fa dell'incertezza il dato fondamentale della condizione umana e, nel caso a cui qui più direttamente ci si riferisce, dell'attività di mercato.Gli autori colpiscono i presupposti epistemologici dell'economia“ortodossa” e rileggono attraverso una sensibilissima lente i principali temi della teoria economica: dalla concorrenza al monopolio, dal capitale alla moneta. Il lettore si trova così davanti alla più sistematica e aggiornata riesposizione della teoria“austriaca”.