L'autore e il personaggio
L'opera metabiografica nella narrativa italiana degli ultimi trent'anni

Special Price €30,60

Prezzo Pieno: €36,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Iride
2005, pp 472
Rubbettino Editore, Letteratura, Poesia e Teatro, Storia e critica letteraria
isbn: 9788849812282
Bandita dalla critica , dopo Barthes e Foucault , la figura dell'autore è ricomparsa in altri modi e si è imposta nello spazio culturale.
Il suo ritorno ha coinciso con la metamorfosi dell'autore in personaggio della fiction.
E con l'affermazione di un nuovo genere letterario: l'opera metabiografica.
è un universo in cui convivono forme di scrittura molto diverse: le biografie romanzate e il romanzo biografico, il ritratto critico e l'autobiografia, il pastiche e l'autofiction, la Trivialliteratur e l'intarsio raffinato.
Si tratta di un fenomeno internazionale, di lunga durata e , almeno per quel che riguarda il panorama italiano , ancora privo di una visione d'insieme che ne rinvenga le tendenze, i caratteri fondamentali e la linea evolutiva.
Accettando la sfida che il «contratto di ipertestualità» (Genette) richiede al lettore, lo studio di Iovinelli fa della particolarità dell'angolo visuale scelto una chiave privilegiata per riconsiderare le maggiori voci critiche e narrative dagli anni Settanta del XX secolo ad oggi: da Citati a Tabucchi , che dell'ipertestualità sono i maggiori rappresentanti, rispettivamente, nel campo della critica e della narrativa , a numerosi altri autori (Eco, Magris, Vassalli e Del Giudice) che si sono cimentati in questa nuova narrazione della vita propria ed altrui, senza dimenticare i precedenti (Sciascia, Calvino, Manganelli, Tobino, Chiara e la Ginzburg) o gli scrittori più recenti (Mari, Scarpa, Franchini, ecc.).
Il viaggio intorno alla figura dell'autore nella letteratura italiana consente dunque a Iovinelli di effettuare un'attenta e sistematica ricognizione delle forme di scrittura in cui l'autore e il personaggio, non meno che la vita e la fiction, interagiscono, scambiandosi i ruoli vicendevolmente.