Intelligence e democrazia
La relazione responsiva nella società della comunicazione

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Intelligence e Comunicazione
2006, pp 174
Rubbettino Editore, Problemi e processi sociali
isbn: 9788849815368
L’intelligence è sempre stato il luogo dell’occulto e delle spie. La democrazia reclama invece trasparenza e libero accesso alle fonti. Come si legano assieme? In tanti anni la politica ha individuato questo legame nel concetto di Ragion di Stato. Per garantire la sicurezza sociale e la stabilità delle Istituzioni nazionali si poteva derogare al criterio della conoscenza con il segreto; appunto il segreto di Stato. Con l’avvento della società della comunicazione, molti di questi concetti sono cambiati. La democrazia, che era il “potere in pubblico”, si è trasformata in “potere pubblico”; il potere dell’opinione pubblica. Il nuovo Intelligence tende sempre di più a gestire la relazione tra i protagonisti della comunicazione. Non è necessario sapere se possiamo capire.