Italia Maria Cannataro
Il nazionalismo ai tempi di Fidel Castro
Rivoluzione, Stato, Socialismo

Special Price €13,60

Prezzo Pieno: €16,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Rubbettino Università
2015, pp 152
Rubbettino Editore, Storia, Storia: argomenti specifici
isbn: 9788849844450

La rivoluzione di Castro rappresenta ancora oggi un fatto storico centrale nello sviluppo del popolo cubano. Essa ha assorbito e reinterpretato la storia dell’isola che ci giunge oggi mediante la ricostruzione dei fatti e la costruzione della narrazione che ci racconta quelle esperienze. Il rischio di confondere le due prospettive è alto perché le seconda corrisponde alla legittimazione di traiettorie, forme e gruppi di potere che ancora oggi, pur con grande fatica, rappresentano la realtà socio-politica cubana all’estero. La ricompilazione della storia nei discorsi di Castro e nella letteratura dell’isola, è un’arma attraverso la storia delle armi protagoniste delle sue rivoluzioni e in questo consta la sua fatalità all’interno di uno scenario mondiale del tutto mutato negli ultimi mesi, nel fatto storico e nella sua lettura che costruisce e legittima la libertà, l’emancipazione e la sovranità di uno Stato che è chiaramente espressione di aspirazioni personali confuse con quelle nazionali