Maurizio Serio
Il mito della democrazia sociale
Giovanni Gronchi e la cultura politica dei cattolici italiani (1902-1955)

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Storia e società
2009, pp 180
Rubbettino Editore, Storia, Storia d'Italia, Fede e Spiritualità, Biblioteca liberale, Saggi, Scienza e teoria politica, Partiti politici
isbn: 9788849825350
L'Autore illustra il percorso politico di Giovanni Gronchi, intellettuale cattolico, sindacalista, esponente di spicco prima del Partito popolare di don Sturzo e poi della Democrazia cristiana. Finora poco studiato, Gronchi è figura di raccordo tra le istanze sociali cattoliche e la dialettica democratica repubblicana, tanto da essere eletto presidente della Repubblica da un vasto fronte di centro-sinistra. Indagare, al di là delle contingenze parlamentari, le ragioni della convergenza sul suo nome di quell'ampio schieramento politico a metà degli anni Cinquanta, significa ripensare la natura dei programmi sociali di movimenti e partiti usciti dalla Resistenza e confluiti nella Costituente, e in particolare riflettere sulle componenti sociali-corporative di un comune atteggiamento democratico.
Affiancando al taglio politologico l'impiego di fonti storico-documentarie, l'Autore opera una disamina della collocazione del pensiero sociale cattolico nel contesto dei dibattiti e delle esperienze di intervento sociale maturati tra gli anni Trenta e Cinquanta, seguendo lo strutturarsi del percorso di un“mito politico” che avrebbe portato Gronchi alla presidenza della Repubblica italiana.

Potresti essere interessato ai seguenti libri