Il Martirologio della Certosa di S.Stefano del Bosco (sec. XII)

A cura di Pietro De Leo

Special Price €17,00

Prezzo Pieno: €20,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2005, pp 458
Rubbettino Editore, Fede e Spiritualità
isbn: 9788849811353
Prefazione di Jacques Dupont
Il Martirologio della Certosa di S. Stefano del Bosco racchiude interessanti memorie che riguardano le diverse comunità monastiche presso cui fu in uso dal sec. XII al sec.XVI e testimonia nel suo impianto liturgico la derivazione dal martirologio di Usuardo, come annotò nel sec.XVIII il bollandista Jean Baptiste du Sollier.Si tratta di una tra le fonti agiografiche più significative del Mezzogiorno d'Italia in età medioevale, e ha scandito la vita liturgica della comunità monastica di Santo Stefano del Bosco, nella esperienza certosina prima e in quella cisterciense poi, come risulta dalle annotazioni funerarie a margine delle memorie liturgiche giornaliere.In seguito, già nel 1524 lo troviamo utilizzato nell'abbazia femminile di Santa Maria di Messina , dove era giunto probabilmente dalla“grancia” calabrese, l'antico monastero di Sant'Opolo, sito nel comune di San Calogero, in provincia di Vibo Valentia. Questa edizione, promossa dal Comitato nazionale per le celebrazioni del IX centenario della morte di San Bruno di Colonia, si basa su un manoscritto della seconda metà del sec. XII, denominato Messinese, transitato a Napoli nel convento dei Ss. Apostoli dei Chierici Regolari Teatini e nella Certosa di San Martino , ed ora conservato nella Biblioteca Nazionale della stessa città.