Henri Lepage, Murray N. Rothbard
Il diritto dei proprietari
Una concezione liberale della giustizia

Special Price €12,75

Prezzo Pieno: €15,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Collana dell'Istituto Bruno Leoni
2005, pp 108
Rubbettino Editore, Biblioteca liberale, Collana dell'Istituto Bruno Leoni, Politica, Ideologie e culture politiche
isbn: 9788849811803
Prefazione di Carlo Lottieri
Da tanti punti di vista, la proprietà è al cuore della teoria liberale. Almeno fin dai tempi di John Locke, il liberalismo classico è una concezione dei rapporti sociali che muove dall'identificazione tra la giustizia e la protezione dei titoli di proprietà. Per questo motivo, i liberali focalizzano la loro riflessione su ciò che rende legittima una proprietà e, di seguito, sulle istituzioni che possono meglio tutelare un ordine proprietario.
Ciò che più caratterizza i due scritti qui riuniti , di Henri Lepage e di Murray N. Rothbard , è che essi si collocano in tale tradizione, che nel Novecento è stata quasi completamente annullata dal trionfo di concezioni egualitarie e anti-liberali.In entrambi i saggi viene apertamente rigettata quella concezione hobbesiana della libertà (e, correlativamente, della coercizione) che segna la riflessione contemporanea e tende a far coincidere libertà e licenza. Al contrario, nell'interpretazione lockiana fatta propria dei due studiosi la libertà coincide con la facoltà di disporre dei titoli legittimamente detenuti. Ed è chiaro che, tanto per Rothbard quanto per Lepage, se la proprietà non è altro che il risultato di 'decisioni politiche' (come avviene nei sistemi socialdemocratici contemporanei) la giustizia lascia il posto alla legge del più forte e alla prepotenza di quanti sanno piegare la legislazione ai loro personali interessi.
La libertà di usare in totale autonomia i propri beni è anche all'origine di quella formidabile creatività del mercato che s'impone in ogni società in cui i titoli di proprietà siano rispettati. A riprova del fatto che una rigorosa protezione dei diritti individuali pone le basi per un generale sviluppo dell'economia e della società in ogni suo aspetto.