Alfonso Mirto
Il carteggio degli Huguetan con Antonio Magliabechi e la corte medicea
Ascesa e declino di un'impresa editoriale nell'Europa seicentesca

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Ars critica
2005, pp 196
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849813685
Presentazionedi Fabrizio Lomonaco Il volume pubblica le lettere degli Huguetan indirizzate ad Antonio Magliabechi, bibliotecario della casa regnante di Toscana: la famiglia Medici che fu mecenate nelle arti e negli studi scientifici e letterari. La corrispondenza, pur trattando, per la maggior parte, argomenti commerciali, è uno strumento efficace per la diffusione di notizie letterarie, scientifiche ed erudite ed anche per capire i sottili fili dei rapporti interpersonali tra i dotti europei.In questo volume è ricostruita , con annotazioni assai puntuali , l'attività delle ultime generazioni degli Huguetan (Jean-Antoine II ed i figli Marc, Jean-Antoine III, Jean-Henri e Pierre), che appartenevano ad una grande dinastia di stampatori-librai lionesi. Essi facevano parte del ramo che aveva abbracciato la confessione calvinista e, perciò , quando Luigi XIV revocò l'Editto di Nantes, i fratelli Huguetan si trasferirono ad Amsterdam. Qui impiantarono una grande azienda editoriale, subito in concorrenza con le maggiori imprese locali, raggiungendo livelli tali che la posero ai primi posti nella“Repubblica”. Gli Huguetan operarono in Olanda fino al 1729, quando il magazzino fu messo all'asta.