Alessandro Gobbicchi
Globalization, Armed Conflicts and Security

Special Price €12,75

Prezzo Pieno: €15,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: CeMiSS
2004, pp 282
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849808259
Nella misura in cui la globalizzazione rappresenta una ridistribuzione delle opportunità economiche, una ridefinizione delle strutture di potere a livello nazionale ed internazionale ed un confronto culturale, la guerra costituisce uno degli aspetti della globalizzazione. Gli eventi storici dimostrano che la contemporaneità di cambiamenti in campo economico, politico e sociale è di per sé destabilizzante e che questa instabilità, in mancanza di un autorità coordinatrice in grado di imporre la propria autorità, è destinata a sfociare nel caos e in un confronto totale nel quale gli attori mettono in campo tutte le forze che hanno a disposizione, e del quale la guerra costituisce la sintesi.
Il confronto totale è anche guerra globale perché ad essa partecipano tutti coloro che sono in qualche modo coinvolti nel processo di globalizzazione e che vedono in esso delle opportunità per accrescere il loro potere, o la possibilità di essere sopraffatti. Il focus si sposta allora sul conflitto quale modalità di scontro, quale passo obbligato per la definizione di nuove gerarchie di potere, di nuovi centri di potere politico ed economico, quale primo tentativo di definizione di nuove modalità di interazione tra nuovi attori internazionali, quale strumento di misurazione della capacità di sopravvivenza dei nuovi attori collettivi, in pratica quale strumento di creazione di un nuovo ordine globale.