Francesco Leoncini

Francesco Leoncini  è stato docente di Storia dell’Europa orientale presso l’Universita Ca’ Foscari di Venezia. Si è impegnato fin dagli anni ’70 per un’interpretazione innovativa della storia contemporanea dell’Europa centrale e orientale: dalle questioni delle minoranze nazionali e della geopolitica ai movimenti di opposizione nell’ex blocco sovietico, alla figura e l’opera di Tomáš Garrigue Masaryk, il maggiore esponente democratico dell’area. È stato attento osservatore dei processi di transizione avvenuti dopo l’89 rilevandone limiti e involuzioni. Si è inoltre occupato, unico tra gli studiosi italiani, di Jan Hus e dell’hussitismo. È membro onorario della Masarykova Společnost [Società Masaryk] di Praga e fa parte del Consiglio di amministrazione della Société Européenne de Culture. Per Rubbettino ha pubblicato: Alexander Dubček e Jan Palach. Protagonisti della storia europea (2009 a cura di), L’Europa del disincanto. Dal ’68 praghese alla crisi del neoliberismo (2011 a cura di).

Curatore (2)