Paolo De Pasquali
Figli che uccidono
Da Doretta Graneris a Erika & Omar

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Problemi aperti
2002, pp 254
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Psicologia
isbn: 9788849801002
Prefazione di Arnaldo Novelletto
Perché un figlio uccide?
Cosa scatta nella mente di uno studente "normale" da indurlo ad uccidere il padre?
Quali problemi relazionali all'interno della famiglia possono mai portare a tanto?
Come può una ragazzina con il fidanzato massacrare con cento coltellate la madre ed il fratellino, mantenendo una fredda determinazione ed indifferenza?
Può davvero il desiderio di impossessarsi dell'eredità spingere un ragazzo a sterminare la famiglia, o qualcosa di patologico si annida nella sua psiche?
Il parenticidio è davvero un atto imprevedibile (di follia?) o è possibile intuire un futuro comportamento omicidiario in un soggetto apparentemente normale?
A questi e ad altri interrogativi risponde nel presente saggio lo psichiatra e criminologo Paolo De Pasquali.
Sulla scorta dell'analisi di tutti i casi di omicidio dei genitori in Italia degli ultimi 30 anni, l'Autore, con linguaggio chiaro ed essenziale, traccia il profilo psicologico dei colpevoli ed evidenzia i fattori di rischio esistenti nell'ambito delle relazioni intrafamiliari, fornendo i mezzi per prevenire l'azione omicidiaria del giovane deviante.