Jutta Linder
Falsche Tendenzen'
Der Staatsdiener Goethe und der Dichter

Special Price €10,54

Prezzo Pieno: €12,40

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2001, pp 206
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849801890
Per il periodo più lungo della sua vita, dall'entrata nel Consiglio Segreto con il giugno 1776 fino alla morte nel marzo 1832, Goethe lavorò al servizio dello Stato di Weimar. Come ciò si sia ripercosso sul suo essere poeta , una domanda finora non ancora trattata in modo sistematico dalla ricerca , , è quanto si è proposto di chiarire il presente studio. Mediante le fonti tramandate viene dimostrato, oltre all'influsso dell'attività pubblica sul processo creativo, l'importanza degli affari professionali ai fini dell'appropriazione del mondo esterno da parte del genio. Le 'false tendenze', come Goethe stesso definisce le attività proprie che, a prima vista, sembrano deviare dai fatti poetici, risultano in fondocomponenti necessarie della sua esistenza come poeta.