Europa - Italia quattro sfide per lo sviluppo
Famiglia, coesione sociale, poverta, giovani

Special Price €11,05

Prezzo Pieno: €13,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2013, pp 126
Rubbettino Editore, Politica, Relazioni internazionali
isbn: 9788849836066
Riformare l’Europa e cambiare l’Italia a partire dalla sfida della coesione sociale e della enorme ricchezza del capitale umano non è possibile e profondamente giusto. Le quattro sfide che si analizzano in questa pubblicazione, sono una piccola parte dell’attività svolta dall’autore negli ultimi anni in Italia e sopratutto in Europa. La coesione sociale è fondata sempre sulla stabilità dei legami famigliari da cui proviene e da cui scaturiscono quei valori civili del rispetto, accoglienza, capacità di sacrificio, responsabilità e gratuità senza i quali non esiste nessuna forma di coesione. Perciò si è voluto approfondire il nesso tra famiglia e coesione sociale che proprio in un momento drammatico di crisi economica deve trovare lungimirante interesse nelle politiche dei governi. La crescita della povertà, in forte aumento in questi anni nei Paesi europei (non solo tra i membri della UE), non deve essere guardata per le sue tragiche sofferenze immediate, essa è una contemporanea crescita di esclusione sociale e dunque perdita netta di capitale umano e innovazione per l’intera società nel medio e lungo periodo. La generazione sacrificata dei giovani europei, sacrificata dalla cattiva gestione dei debiti pubblici nazionali e dalle conseguenze delle speculazioni finanziarie, non è solo parte di una intollerabile ingiustizia. La mancanza di investimento sulla potenzialità infinitiva dei giovani, considerati “problema” e non “fonte di rinascita”, è una volontaria distruzione del futuro del Paese Italia e dell’intero continente europeo. Lo stesso vale per il variegato e ricchissimo mondo del volontariato, imbrigliato normativamente e fiscalmente, mortificato invece che lasciato libero di esprimere pienamente e potentemente l’impeto della sussidiarietà sociale, proprio in un momento di esigue risorse economiche di bilancio. Proprio queste quattro sfide per cambiare l’Italia e riformare l’Europa, possono e debbono divenire i pilastri di un nuovo sviluppo del capitale umano, famigliare e sociale.