Ettore Baistrocchi, mio padre
(1905-1996)

Special Price €17,00

Prezzo Pieno: €20,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Studi diplomatici
2008, pp 326
Rubbettino Editore, Biografie e storie vere, Biografie, Personaggi storici, politici e militari
isbn: 9788849818703
Il presente volume raccoglie lampi di memoria e momenti di vita vissuta di Ettore Baistrocchi (1905-1996), un diplomatico che ha prestato servizio in Brasile, Uruguay, Jugoslavia e poi come Console Generale d'Italia in Giappone (Kobe-Osaka), Argentina (Buenos Aires), Egitto (Alessandria) e Francia (Parigi) prima di essere destinato come Ambasciatore in Congo-Zaire e in Perù.
Baistrocchi non ha mai tenuto un diario sicché i suoi racconti sono frutto di ricordi singolari, come spesso accade nella vita di quegli zingari senza terra che sono i diplomatici, di personaggi importanti e meno importanti come di un futuro Papa (Giovanni xxiii) o di un dittatore (Gamal Abdel Nasser) o di artisti e intellettuali (Fosco Maraini, Pitigrilli, F.T. Marinetti, Gino Severini) e di tanti altri, delineati e descritti con piglio brillante e vivace in Frugando nel passato e in Nomadi in feluca. Ma l'avventura e l'esperienza più straordinaria vissuta da Baistrocchi (e dai suoi familiari) negli anni del suo servizio all'estero è stata raccontata in Diplomatici allo sbaraglio, dove l'autore narra, senza acredine e rancore, anzi spesso con estro e arguzia, i due anni di internamento in un campo di concentramento giapponese (a partire dall'8 settembre 1943 fino alla liberazione da parte degli americani dopo Hiroshima e Nagasaki nell'agosto 1945), un caso più unico che raro nella storia della diplomazia mondiale.

Potresti essere interessato ai seguenti libri