Elite, dubbio e desiderio
La deriva di una classe dirigente, il tramonto di un impero

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2010, pp 166
Rubbettino Editore, Politica, Scienza e teoria politica
isbn: 9788849826272

Un'élite che crede di essere giunta al capolinea della storia è un'élite condannata a morire. Dagli imperi antichi alle moderne democrazie questo senso di «fine della storia» induce la classe dirigente a non desiderare più, a non cercare più, a non «concepire l'altro» e a scivolare lentamente lungo la china del vizio, dell'eccesso e della dissolutezza. Prendendo a prestito un esempio dalla storia, questo libro parla della crisi di un'élite e del conseguente sfaldamento del sistema che dirigeva. L'élite presa in considerazione l'establishment che resse l'impero britannico d'inizio Novecento, l'élite che voleva dominare il mondo e si trovò, invece, a doverlo salvare dal nazismo. Questa è la storia di come un'élite vinse due guerre e perse il suo impero.