Giovanni Mauro
Economia sociale di mercato nella convenzione europea

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2004, pp 116
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849808712
Ciò che l’autore si propone di trattare attiene alla individuazione ed alla affermazione attraverso la “convenzione” di un modello sociale europeo. Ha analizzato infatti non solo le carte costituzionali dei singoli paesi membri ma anche il percorso che gli stessi hanno dovuto affrontare prima di poter definire il complesso delle tutele che costituiscono il c.d. Stato sociale. Viene quindi proposto anche il percorso interno compiuto dalla comunità europea verso l’affermazione del proprio modello, attraverso le Convenzioni e le Direttive che si sono susseguite. L’autore ha ritenuto altresì molto importante individuare l’attuale sistema di formazione delle scelte dell’unione e la capacità di permeazione che esse hanno rispetto agli ordinamenti giuridici statali. Il libro evidenzia come attraverso la Carta Costituzionale s’intenda costruire un popolo europeo, non solo con un innovativo assetto istituzionale o sui poteri da affidare al soggetto europeo ma anche e soprattutto con l’individuazione e la tutela dei principi e dei valori condivisi che diventano diritti fondamentali. Il rispetto dei diritti dell’uomo ha tradizionalmente rappresentato il segno dell’originalità culturale e politica dell’Europa; in questo momento storico di contrapposizioni non ancora avviate a soluzione tra l’economia globalizzata e le relazioni sociali, aver voluto con forza affermare nella Carta fondativa la tutela del lavoro è un fatto di grande portata che ha voluto connotare la nascita della nuova Nazione europea non solo come fattore organizzativo di un vastissimo mercato comune ma anche come un grande motore di civiltà all’altezza della propria tradizione.