Domenica premiazione dei vincitori del concorso "Parole nel Vento" (Gazzetta del Sud)

di Redazione, del 11 luglio 2012

Da Gazzetta del Sud - 11 luglio 2012
Wanda Ferro: iniziativa mirata a valorizzare giovani scrittori e territorio

Al via il conto alla rovescia per la terza edizione del Concorso letterario nazionale "Parole nel Vento" promosso dalla Provincia che si terrà domenica prossima nel centro storico di Stalettì, alle ore 20,30. L'evento è stato presentato ieri mattina in conferenza stampa, nella sala giunta di Palazzo di Vetro, dal presidente della Provincia Wanda Ferro, dal dirigente del settore cultura dell'ente, Maurizio Rubino e dal sindaco di Stalettì, Pantaleone Narciso.Nove i finalisti che hanno superato la prima selezione su circa 120 opere inedite di narrativa inviate da autori provenienti da tutta Italia. Ma solo i primi tre classificati potranno aggiudicarsi i prestigiosi premi. Al primo classificato, oltre ad un premio in denaro da cinque mila euro, verrà pubblicato il libro dalla casa editrice del Gruppo Rubbettino, partner dell'amministrazione provinciale nel Concorso. L'opera letteraria verrà distribuita a livello nazionale con la presentazione del libro e dell'autore in occasione di manifestazioni ed eventi specifici. Al secondo classificato, un premio di mille euro e al terzo, cinquecento euro. Tra le opere presentate, quelle ambientate nella città di Catanzaro o nel territorio della provincia di Catanzaro, parteciperanno anche all'assegnazione del "Premio Chimirri", che consisterà nella stampa a carico dell'amministrazione provinciale di un congruo numero di copie, ovvero nella stampa e nella distribuzione editoriale.

«Questo Premio nasce con un duplice intento - ha spiegato Wanda Ferro - da una parte la voglia di poter valorizzare giovani scrittori con la pubblicazione della loro opera aiutandoli ad affermarsi come scrittori e, dall'altra, la volontà di essere un evento itinerante che possa creare turismo nel territorio. Di anno in anno, la serata finale si svolge in diversi centri della provincia. Dopo Squillace e Cropani, per la prima e seconda edizione, quest'anno saremo a Stalettì. La cerimonia di premiazione sarà l'occasione per parlare non solo di letteratura, ma anche per riflettere, insieme agli ospiti, rispetto ad uno dei momenti più difficili della nostra epoca e pensando anche alle tante prospettive che attraverso la cultura si possono realizzare».

Per la giuria finale, si conferma anche quest'anno la presenza di due scrittori e critici letterari di rilievo: Antonio D'Orrico, presidente di giuria, ed Arnaldo Colasanti, presentatore della serata insieme all'attrice toscana Chiara Francini. D'Orrico, tra i più temuti critici letterari, è attualmente caporedattore della rubrica letteraria "Sette", la rivista settimanale del "Corriere della sera".

Colasanti è docente universitario ed è stato co-conduttore del programma "Uno mattina estate". Ospiti del salotto letterario nel corso della premiazione, saranno la presidente della Provincia Wanda Ferro e lo scrittore Gaetano Cappelli, collaboratore di quotidiani come il "Corriere della sera" e "Il Mattino". Cappelli è considerato uno degli scrittori più originali e raffinati del nostro panorama letterario. Tra i giurati finali, anche Raffaele Gaetano, Corrado Iannino, Mauro Minervino, Manuela Alessia Pisano e Florindo Rubbettino. Nella giuria di selezione, che ha scremato le opere da 120 a nove, hanno preso parte anche Ofelia Alati, Franca Cribari, Luigi Franco e Pierangela Raddi. Al termine della premiazione, la serata si concluderà con l'esibizione del "Trio Grecìa" con Alessandro Sansalone alla fisarmonica, Gaetano Bongarzone al clarinetto e Salvatore Fiorentino al violoncello. Questi i nove finalisti: Rodolfo Vettorello con "Al tempo delle lucciole"; Stefano Marelli con "Altre stelle uruguayane"; Andrea Vanni con "Budino, budino, budino"; Daniel Cundari con "Istruzioni per distruggere il vento"; Giovanni Bilardi con "Le stanze blandinèe"; Vanes Ferlini con "L'ombra dell'aquila"; Daniela Raimondi con "Nove nord, no 3"; Mariangela Biffarella con "Scirocco", Patrizia Nuvolari con "Solo ossa"


Di Daniela Amatruda

I vincitori delle passate edizioni



Arrovescio, Francesca Chirico - Vincitrice "Premio Parole nel vento 2010"



Primo Sale, Vincenzo Mungiguerra - Vincitore "Premio Parole nel vento 2011"



Meglio morto che precario, Giovanni Parrotta - Vincitore "Premio Chimirri 2011"