Dire Dio raccontando l'uomo
Fede e dissacrazione nella letteratura italiana del '900

A cura di

Special Price €10,20

Prezzo Pieno: €12,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2013, pp 150
Rubbettino Editore, Fede e Spiritualità
isbn: 9788849837698

Le pagine barsottiane raccolte in questo volume sono dedicate ad alcuni letterati italiani del ’900: Italo Svevo, Luigi Pirandello, Cesare Pavese, Aldo Palazzeschi, Tomasi di Lampedusa, Clemente Rebora ed Eugenio Montale. Barsotti, come osserva Massimo Naro, ha vissuto una profonda sintonia con questi scrittori (e con tanti altri), «portandosi sempre appresso i loro libri e custodendo dentro di sé l’eco della loro parola, come una sorta di viatico: nella loro scrittura letteraria rintracciava le formulazioni più efficaci anche delle sue interiori domande, dei suoi personali “perché”, mentre pure si rendeva conto di dover discernere il senso autentico – quasi sempre implicito, quasi mai dichiarato – dei loro dubbi, delle loro rivendicazioni, dei loro appelli. Leggerli e interpretarli, […] significava per lui rintracciare il mondo e ritrovarsi nel mondo. Ma non per indugiare su quella soglia, che – anzi – sentiva con impellenza di dover oltrepassare. Si trattava per lui di risonare quelle umane parole all’orecchio di Dio: solo così esse sarebbero state finalmente dotate di senso, davvero ascoltate e capite». (dalla Presentazione di Massimo Naro)

+ Rassegna stampa