Diomede Marvasi
Patriota Scrittore Magistrato

Special Price €6,59

Prezzo Pieno: €7,75

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia Colibrì
2001, pp 132
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849801637
Diomede Marvasi, di Cittanova (Reggio Calabria), frequentò a Napoli la Scuola del De Sanctis, divenendo in breve tempo uno dei suoi allievi prediletti ed amici più cari. Fervente liberale, condannato all'esilio perpetuo, dal 1853 al 1860 visse a Torino, dove esercitò l'avvocatura e collaborò - col Mancini, lo Scialoja ed il Pisanelli - alla stesura di un Commentario del Codice di Procedura Civile per gli Stati Sardi. Chiamato, nel marzo 1860, all'insegnamento del Diritto Costituzionale all'Università di Modena, nell'agosto dello stesso anno ritornò a Napoli. Nella Nuova Italia ricoprì incarichi di rilievo: Deputato; Direttore del dicastero di Polizia della Luogotenenza; requisitore dell'ammiraglio Persano - responsabile della disfatta di Lissa - innanzi al Senato costituito in Alta Corte di Giustizia; membro e relatore della Commissione per la riforma del codice penale; Commissario del Comune di Napoli; Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione di Napoli; Senatore del Regno. Morì a soli 48 anni.