Cultural planning: la pianificazione delle risorse culturali per lo sviluppo urbano
Economia applicata ai settori produttivi

Special Price €10,20

Prezzo Pieno: €12,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2009, pp 118
Rubbettino Editore
isbn: 9788849825213
Prefazione di Elia Colabraro
Cultural planning è il tema delle politiche urbane, secondo modalità culturalmente «orientate e integrate», per una crescita sostenibile dello sviluppo economico e per la rigenerazione e riqualificazione urbana. La cultura è un fattore dinamico di coesione sociale ed è il volano per lo sviluppo integrato e duraturo del e nel territorio. Di qui, l’analisi del fattore «cultura» anche sotto il profilo identitario, in quanto esso trasmette il suo legame con le tradizioni locali ma, soprattutto, in quanto il fine supremo del bene cultura e delle attività di pianificazione culturale integrata è, in ogni caso, il perseguimento del benessere degli individui, in particolare, e della società, in generale. È auspicato il rafforzamento della capacità competitiva delle imprese, in un circolo virtuoso di modello ideale, non meramente speculativo; è tracciato, altresì, il profilo del governo della complessità del territorio e delle politiche di sviluppo dello stesso, nel rispetto del principio democratico della cooperazione tra i vari livelli di governo, per la proposizione di allestimenti di piano dal basso, partecipativi e comunicativi, in grado di intercettare i bisogni della comunità e nella ricerca continua di processi di convergenza tra politiche culturali e politiche di sviluppo socio-economico. Le città e i loro territori sono, dunque, la sede naturale di sviluppo del progresso sociale, politico ed economico; essi sono i laboratori in cui sono elaborate, perfezionate e sviluppate le nuove politiche per una formazione responsabile e consapevole, tesa a migliorare il coinvolgimento e la produttività delle risorse umane.

Potresti essere interessato ai seguenti libri