Cronisti della democrazia
Il Sindacato della Stampa Parlamentare dalla liberazione di Roma all'Assemblea Costituente 1944 - 1948

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2011, pp 206
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Comunicazione
isbn: 9788849831504

Nel luglio del 1944, durante la prima seduta dell’Ufficio di Presidenza della Camera dopo la liberazione della capitale, nel suo discorso di “riconsacrazione” del libero Parlamento, Vittorio Emanuele Orlando si affrettò a disporre la riapertura della sala dei giornalisti a Montecitorio e a richiamare alle sue antiche funzioni il Sindacato della Stampa Parlamentare. La menzione alla stampa parlamentare in uno dei momenti di più alto valore simbolico del secondo dopoguerra esprimeva l’anelito a ripristinare un trait d’union fra Istituzioni e Paese dopo anni di “veline” dal Minculpop. Questo libro analizza le vicende del Sindacato della Stampa Parlamentare negli anni cruciali della fondazione della Repubblica, dal 1944 alla fine dei lavori dell’Assemblea Costituente, collocandole nella giusta prospettiva che intreccia il percorso del giornalismo impegnato nella riorganizzazione della stampa in regime di libertà e la temperie politica del Paese, a cavallo tra l’effervescenza della rinascita democratica e l’aspro scontro politico.