Costituzione inclusiva
Una sfida per la democrazia

Special Price €11,05

Prezzo Pieno: €13,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana:
2015, pp 184
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali
isbn: 9788849845457

La Repubblica secondo l'articolo 3 della Costituzione, ha fra i suoi compiti quello di rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti all'organizzazione dei diversi aspetti della vita del Paese. La democrazia è così proposta come un'esperienza di libertà e di legami, di diritti e di doveri, di individui e dei rapporti ai quali la Costituzione dedica la sua prima parte: civili, etico-sociali, economici, politici. Questi rapporti, che dovrebbero generare e sostenere pratiche "inclusive", diventano spesso strumenti di disuguaglianze insostenibili, di mortificazioni di merito, di umiliazione delle vulnerabilità, di omologazione di saperi e di valori, di distorsione del mercato ad esclusivo vantaggio di pochi, di un potere del quale non si riconosce più lo spirito di servizio. Questo libro parte dalla consapevolezza che la sfida della costruzione di una democrazia che si davvero di tutti e di ciascuno è ancora aperta e cerca una vita alternativa tanto alla rassegnazione che la vuole ormai perduta quanto al cinismo che la lascia all'ingenuità delle anime belle. Ci vogliono proposte concrete, a partire da alcune premesse: la libertà dallo Stato ha bisogno anche della libertà attraverso lo Stato; mettere la persona al centro significa partire dalle garanzie fondamentali della casa, di ospedali e scuole; solo la libertà e la responsabilità della buona impresa possono garantire lavoro buono e sviluppo; la personalizzazione della politica è una buona ragione per rafforzarne e non per demolirne i limiti. Le proposte possono essere diverse. Le premesse possono essere condivise? 

Potresti essere interessato ai seguenti libri