Cinema e storia 2013. La Shoah nel cinema italiano

A cura di ,

Special Price €6,79

Prezzo Pieno: €7,99

* Campi Obbligatori

Special Price €6,79

Prezzo Pieno: €7,99

aggiungi al carrello aggiungi alla whishlist

Collana: Cinema e Storia
2013, pp 222
Rubbettino Editore, Riviste, Cinema e Storia, 2013, Cinema e Media
isbn: 9788849839203
Cartaceo disponibile

Nel 2013 l'Italia non ha ancora un museo della Shoah. Nonostante i ripetuti proclami della politica, manca tuttora un'istituzione nazionale che, al pari di quel che avviene nel resto d'Europa, racconti attraverso la lente d'ingrandimento delle vicende italiane la storia dello sterminio degli ebrei d'Europa. La memoria, nel nostro paese, ha seguito altre vie, molte delle quali sono passate per la narrazione cinematografica. I saggi che compongono il secondo numero di «Cinema e Storia» si interrogano sul ruolo svolto dal cinema e dalla televisione, coprendo un arco che va dai primi film e documentari, oggi pressoché sconosciuti, ai successi internazionali come La vita è bella, dalla ricezione dei grandi film americani, come Schindler's List, ai meno studiati generi "autoctoni" come quello che ha mescolato, fin dagli anni Settanta, erotismo e nazismo. Forme del racconto eterogenee che hanno attraversato la cultura italiana e che, di volta in volta, hanno intrecciato il discorso sulla Shoah ai grandi nodi della rimozione collettiva, dell’antifascismo, dell'identità cattolica, dei persistenti fantasmi dell'eredità mussoliniana.

Potresti essere interessato ai seguenti libri