Calabria: stravince Annarosa Macrì ()

di Redazione, del 24 novembre 2014

La scrittrice e giornalista Rai Annarosa Macrì è stata proclamata vincitrice della XXXV edizione del premio letterario "Città di Moncalieri" con il romanzo Da che parte sta il mare, edito da Rubbettino.
La cerimonia di premiazione, alla presenza dei tre autori finalisti, si è svolta ieri, domenica 23 novembre, presso le Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri. La giuria popolare, composta da sindaci e direttori di biblioteche piemontesi, e da due soci del "Circolo Culturale Saturnio" presieduto da Wanda Sorbillo, ha assegnato i seguenti voti: 31 ad Anna Rosa Macrì, Da che parte sta il mare (Rubbettino); 11 a Fabio Viola, Sparire (Marsilio); 9 a Massimiliano Parente, Il Più Grande artista del mondo dopo Adolf Hitler (Mondadori).
«L'estate di quell'anno la nostra casa fu un capanno di legno ai Bagni Procopio...» Quell'anno, c'è un anno nella vita di tutti che è metafora della vita intera, era il 1956 e il capanno era ai Bagni Procopio della punta estrema della Calabria, davanti alla Sicilia e al suo mare. Era la vigilia del boom economico ed era un pezzo di un Sud pieno di ferite e lontanissimo dal resto del Paese. Anna ha otto anni, apre i suoi occhi innocenti sul mondo attraverso le vicende della sua famiglia girovaga, intellettuale, autarchica, e lo racconta con lo stupore crudele che solo i bambini posseggono. Guendalina che nasce e Dio che si nasconde, "Il Cittadino" che esce e suo padre che muore. «Da che parte sta il mare?», chiede Anna a sua madre quando i confini della sua giornata diventano soffocanti. «Il mare c'è sempre, anche se non si vede», le risponde sua madre, «ed è infinito». Come la scrittura, l'unica arma di libertà e di liberazione, in grado di raccontare quello che si vede, e soprattutto quello che non si vede.
Annarosa Macrì, scrittrice e giornalista, ha lavorato per molti anni in Rai dove è entrata nel 1978. Ha collaborato a lungo con Enzo Biagi a Rai Uno, alla realizzazione de "I dieci comandamenti all'italiana", "Una storia", "Il fatto". È stata curatrice di "RT - Rotocalco televisivo", l'ultimo lavoro di Enzo Biagi, e ha realizzato "RT Era ieri", il programma di Rai Tre che ha raccontato quarant'anni di televisione del grande giornalista. Ha pubblicato un romanzo, A Berlino un bounganville, un libro inchiesta I ragazzi di Locri e, con Rubbettino, un omaggio al suo maestro L'ultima lezione di Enzo Biagi.

clicca qui per acquistare il volume con il 15% di sconto