C'era una volta il welfare state
Lo stato sociale dopo l'era del maschio-operaio e della famiglia monoreddito

A cura di

Special Price €6,75

Prezzo Pieno: €9,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Problemi aperti
2009, pp 100
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 9788849824933
Cento parole possono essere abbastanza per capire che forse non si è ancora toccato il fondo. L'Organizzazione Internazionale del Lavoro per il 2009 prevede due scenari. Uno ottimistico, uno meno. Se tutto andrà bene, i senza lavoro, dagli attuali 179 milioni, diventeranno 210 milioni. Se tutto non sarà andato poi così bene, arriveranno a essere 230 milioni. Intanto gli standard di vita sono prossimi a una riduzione del 20%.
Questo perché per decenni ci si è preoccupati di ridistribuire i redditi, senza porsi il problema, invece centrale, della creazione di reddito, o, più in generale, di valore. In tempi di crisi è opportuno non cedere a facili superstizioni evitando di tirare in ballo il destino a copertura di politiche di scarso respiro e senza prospettiva.
Questo libro è semplicemente uno sforzo pratico di offrire una prospettiva, una soluzione di pronto uso, per la modernizzazione, fondata sulla centralità della persona, del nostro sistema di welfare.