Biografia di un capomassa. Francesco Antonio Rusciani (1771-1813)
Con documenti inediti

Special Price €8,50

Prezzo Pieno: €10,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2006, pp 186
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849815735
In quel periodo denso di vicende politiche e agitazioni sociali che segnarono la storia del Regno di Napoli dal 1799 al 1806, don Francesco Antonio Rusciani di Terranova di Pollino fu uno dei borbonici lucani più convinti e attivi. Lo si trova spesso menzionato nei documenti d’archivio di Palermo e di Napoli e le sue imprese pubbliche e private furono raccontate con dettagli dagli scrittori di cronache locali delle province di Puglia e Basilicata dove svolse l’incarico di commissario militare. Per meriti di guerra e fede monarchica venne nominato colonnello dal re Ferdinando IV di Borbone. Nel 1806, accusato dai francesi di brigantaggio per aver organizzato l’insurrezione alle spalle dei corpi dell’armata napoleonica che aveva già conquistato il Regno di Napoli, venne catturato e tradotto nelle carceri del castello di Compiano (Parma). Galanterie, amori, debiti, guerre, isolamento politico, guerriglia nei boschi del monte Pollino: fu una vita da preromantico avventurosa e sfortunata che doveva essere raccontata e resa nota utilizzzando anche i documenti di proprietà della famiglia.