bianco meno bianco
Caterina Arcuri, Ascanio De Gattis, Giulio De Mitri, Toni Ferro

A cura di

Special Price €6,80

Prezzo Pieno: €8,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2005, pp 70
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849812256
testi critici di Renato Barilli, Vittoria Biasi, Giorgio Bonomi, Vitaldo Conte, Miriam Cristaldi, Luigi Paolo Finizio, Guglielmo Gigliotti, Ada Lombardi, Daniela Nisticò , Pierre Restany, Luca Pietro Vasta
Il bianco, scrive Kandinsky,“è quasi il simbolo di un mondo in cui tutti i colori, come principi e sostanze fisiche, sono scomparsi. è un mondo così alto rispetto a noi, che non ne avvertiamo il suono. Sentiamo solo un immenso silenzio che, tradotto in immagine fisica, ci appare come un muro freddo, invalicabile, indistruttibile, infinito”.
Un'eco remota di questo immenso silenzio“ricco di potenzialità” sembra risuonare e farsi improvvisamente visibile, nella video-installazione sonora che è oggetto di questo volume. E anche quando sembra che le voci sfumino nel silenzio, come le immagini sfumano in dissolvenza nel bianco, questo silenzio (corrispondente al bianco) non è mai del tutto“morto”. Esso rappresenta piuttosto, riprendendo lo scritto di Kandinsky“la giovinezza del nulla, o meglio un nulla prima dell'origine, prima della nascita”.
Alla ricerca di questa eco invisibile, sembrano muoversi all'unisono, seppur in un'essenziale molteplicità di approcci e di sensibilità, gli autori dei contributi che sono stati qui raccolti e introdotti dalla curatrice. Si tratta di testi brevi ed incisivi con i quali affermati critici d'arte contribuiscono a storicizzare l'opera di Caterina Arcuri, Giulio De Mitri, Ascanio De Gattis e Toni Ferro, la cui progettazione e realizzazione ha avuto luogo nella città di Catanzaro nell'autunno del 2002.