Antonio M. Pulerà

Antonio Maria Pulerà, vive e insegna Filosofia e Storia nel Liceo Scientifico “Luigi Costanzo”  di Decollatura dove è nato  il 24/05/1957
Dopo gli iniziali studi, all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, con il prof. Andrea La Porta, sulla “conoscenza estetica” in H. G. Gadamer, si trasferisce a Torino dove insegna Storia dell’arte a dal 1984 al 2000. Qui approfondisce la sua formazione filosofica con il prof G. Vattimo con una tesi su “La teoria dell’argomentazione di Ch. Perelman”.
Pubblica, nel 2014 con Rubbettino (Soveria Mannelli),  “La trasparenza del soggetto in Kant, Hegel, Heidegger e Lacan”, e nel 2016, per le edizioni Simple (Macerata), “Le parole e il silenzio. È possibile imparare a pensare a partire da Pierce, Lacan e Heidegger?” .
La sua formazione si colloca all’interno del pensiero ermeneutico del ‘900 (Nietzsche, Heidegger e Gadamer), nella specifica declinazione che Vattimo e Rovatti hanno chiamato “Pensiero debole”, ma con un confronto serrato con i problemi metafisici classici, la filosofia analitica e, in particolare, la psicoanalisi in Lacan.
Ha varie altre opere in preparazione che saranno pubblicate a breve.

Autore (1)